22 Giugno 2017 ore 18:30
Appartamento Lago - via Brera 30 Milano

Agricoltura 2.0

Alla scoperta delle strategie digitali e innovative che stanno cambiando il lavoro del contadino

Prof. Leonardo Valenti - Facoltà di Agraria dell'Università degli Studi di Milano
Stefano Ravizza - Presidente Giovani COLDIRETTI Lombardia
Marco Porcaro - CEO e founder CORTILIA
Bruno Gritti - Founder Azienda Agricola e Caseificio QUATTRO PORTONI

Luigi Chiarello - Giornalista, Responsabile dell'inserto AGRICOLTURA OGGI di ItaliaOggi

Ospiti di estrema competenza e protagonisti del mondo agroalimentare, ad Appartamento Lago a Milano, sollecitati da Anna Prandoni hanno declinato la nuova figura dell'agricoltore 2.0, che non può più rinunciare al suo essere moderno e tecnologico. Il primo a sostenerlo è il professor Leonardo Valenti, eminente agronomo dell'Università degli Studi di Milano ed enologo di vaglia. Per Valenti anche il contadino più umile è ormai un operaio altamente specializzato e spesso un imprenditore. Anche nel settore della viticultura, per molti versi all'avanguardia, le tecnologie ormai sono irrinunciabili.

Gli ospiti di Tavola Spigolosa del 22 giugno

Leonardo Valenti, Enologo e docente di Agraria

Oggi persino i trattori, con tecnologie satellitari, possono essere utilizzati anche in viticoltura, anche senza guidatore, con precisione di qualche centimetro: una cosa impensabile fino a qualche tempo fa.

La tecnologia e l'imprenditorialità sono invece alla base della storia di Bruno Gritti, imprenditore agricolo e fondatore del Caseificio Quattro Portoni. Un grande investimento tecnologico, portato alle strette dalla "questione" delle quote latte, ha convinto i fratelli Gritti a puntare sull'innovazione e sulla conversione agricola.

E' nato quindi un centro per l'allevamento e la produzione bufalina. Le Fassone sostituite dalle Bufale hanno creato una nuova nicchia di mercato, con prodotti tipici lombardi in versione, appunto, bufalina. L'assenza nel nord Italia di produzioni simili è stata una sfida, combattuta con tecnologie per l'alta qualità e con un notevole sforzo di comunicazione e informazione. Ad oggi Quattro Portoni è una scelta competitiva e innovativa che ha vinto la sfida della modernità.

Bruno Gritti, imprenditore agricolo e caseario

Ravizza, Pres. Giovani Coldiretti Lombardia

Anna Prandoni, sollecita Stefano Ravizza, Presidente di Coldiretti Giovani Lombardia, sul tema dei nuovi imprenditori agricoli. Ravizza conferma che ormai sono numerosi e tutti "nativi digitali" per cui diventa più facile, senza uscire dal solco della tradizione, votarsi alle tecnologie più moderne, ma anche all'hospitality (Ravizza produce ottimi vini nel suo Agriturismo "Il Torrino"), alla didattica, alla diffusione della cultura green in generale. Non mancano mezzi, facilitazioni e finanziamenti per mettersi al passo o fondare nuove imprese.

Luigi Chiarello, giornalista responsabile di Agricoltura Oggi, contesta simpaticamente il sottotitolo ironico di questa Tavola Spigolosa: il contadino non esiste più!

Il legame col contado è ormai un arcaismo, oggi ci si misura col marketing con una specializzazione estrema, legata anche alla rilevanza culturale e mediatica che il cibo ha assunto nella nostra vita quotidiana. Ciò che ingeriamo fa parte di noi, "siamo" noi e i media non esitano a ripetercelo. L'imprenditore agricolo deve tenere conto di questo, dei nuovi stili di vita, dei nuovi interessi analitici del consumatore che in passato acquistava, cucinava e mangiava senza l'enorme consapevolezza attuale. La comunità agroalimentare è diventata digitale e tutti ne siamo diventati parte.

Luigi Chiarello, giornalista responsabile di Agricoltura Oggi

Anche Marco Porcaro, CEO di Cortilia, conviene sulla nuova figura dell'agricoltore: il caso Cortilia, è, tra l'altro, il massimo esempio nel campo di come una architettura di Marketplace digitale, che porta a nuove ribalte gli operatori, creando un incontro diretto col consumatore, sia un positivo effetto della "digitalizzazione agricola". Cortilia fa del territorio, dell'empatia e del rapporto di fiducia dei valori anche nelle cornici più tecnologiche e i risultati, sul fronte dei produttori, non esitano ad essere più che incoraggianti:  supporto e servizio al cliente, quindi, ma anche affiancamento e positività per il produttore.

Marco Porcaro, CEO di Cortilia

CREDITS

Laura Rizzato - Accoglienza

Naomi Stern - Live Twitting

Il Direttore Creativo di Tavola Spigolosa Andrea W. Castellanza introduce come di consueto l'argomento: in questa Tavola Spigolosa si parla di Agricoltura 2.0, fuori dagli stereotipi un nuovo modo di concepire il settore primario, tra sfide digitali, Big Data, Marketplace e un infinita possibilità di sviluppo enogastronomico e turistico, per un settore che vale 260 miliardi di euro! La terra è tornata di moda, anche se il contadino ha cambiato pelle e competenze.

Il fotoracconto della serata

#tavolaspigolosa su twitter è tra i top trend italiani (al numero 4).

La seconda parte della serata ha portato all'attenzione dei partecipanti la degustazione di Grana Padano Riserva e i vini "Il Torrino" dell'Oltrepò pavese

La degustazione
  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Instagram Social Icon

La Tavola Spigolosa

si è tenuta

nell'appartamento LAGO

in via Brera 30 a  Milano

20170622_185310